Strage di Bologna 2 agosto 1980-2020 Italia, Segreti di Stato


Di Al. Tallarita

Sono appena passate le 10.25.arrivano i primi soccorsi. È la strage di Bologna. Sono così tanti i feriti che le barelle non bastano così come le ambulanze e vengono utilizzati gli autobus verso l’ospedale maggiore per i sopravvissuti ma anche i deceduti. Il 37 diventerà un carro funebre con  finestrini coperti. La RAI di Bologna arriva. Da lì vicino dopo aver sentito il boato. E quel piazzale era macerie, urla, pianti, morti e feriti. E li dove un tassista puliva.. il vetro del taxi…. Una montagna di macerie. Coperta dalla polvere sagome di gente. Come sotto la polvere è la verità. La pista dei soldi di Lucio Gelli…
La Ciga salta, la ristorazione della stazione. L’edizione straordinaria mostra la ripresa dall’alto parte della stazione crollata.
Un evento speventoso. Grosso. Cosa è successo a Bologna?
La polvere toglie il fiato così come l’angoscia.
Sandro Pertini arrivò a Bologna. Era il Presidente.
Binario 1 piazzale ovest.
Saranno 7 i bambini vittime della strage di Bologna.
85 morti 216 feriti.
Voci, tante. Ma cosa ha creato la deflagrazione.
‘ è scoppiata una caldaia’ si diceva. Ma li non ci sono caldaie… Dopo la banca dell’agricoltura di Piazza Fontana, era stato detto lo stesso. Sull’impianto di riscaldamento. Ma non è così. Così in tanto chi deve andar via di allontana, ne ha il tempo.. I pompieri liberano dai detriti e liberano il fornello di esplosione della sala d’aspetto dal pavimento, si vede la voragine. Appare li tolti i detriti, è l’orlo di un cratere quello che appare.
Viene così aperto un fascicolo per strage.
E sul tavolino della sala d’aspetto, quella valigia che contiene esplosivo. Elementi deflagranti delle bombe della 2a Guerra Mondiale. Oltre cinquanta sospetti. Il terrorismo è una chiave. Quello dei Nar l’ipotesi troppi atti terroristici: Piazza fontana, Freccia del sud alla stazione di Gioia Tauro, alla questura di Milano e sull’Italicus e altre.. fino a Bologna quel 2 agosto.
Si contano le vittime un’Italia usata e sconvolta dalla strategia della tensione. Una fase storica in cui organismi occulti, hanno creato tensione per gestire la situazione politica. Attentati, manifestazioni e altro fino al terrorismo.. Con azioni dimostrative che gestiscono, la libertà democratica.
Tutta Bologna scava. Poi si reca in piazza maggiore. La voce della gente chiede la verità.
Otto sole le bare e una piccola della vittima di soli tre anni.
Il sindaco dirà ‘ I corpi straziati chiedono giustizia troppe interferenze e coperture sono state consentite. ‘
Il conflitto con la procura e i vari accrediti di varie ricostruzioni di fatti e responsabilità. La Pista spagnola, franco tedesca, libanese… Varie… Depistaggi anche tanti come nel 1981 : nel Taranto Milano una valigia con esplosivo proprio come quello della strage armi e altro viene ritrovata.
Sono Santovito, Musumeci e Pazienza, che segnano il rapporto del terrore sui treni.
E venne creduto dai magistrati.
Chi non credeva entrava in collisione.
Ma a mettere quella borsa per loro conto è un marasciallo.
Ma verranno poi condannati, per depistaggio.
Così come Licio Gelli Maestro della loggia P2.
Uscì la sentenza di appello che assolse gli imputati della strage.
Il 1o grado vedeva le condanne attuate e dopo con la cassazione se ne dava fine.. Assolvendo.
Il popolo dei parenti vuole la verità.
Intanto si pensa di chiudere l’inchiesta senza colpevoli.
Avvicendamento di indagini.
Castaldi e Zincani, portano la svolta nell’inchiesta. Scoprono un documento. Oltre alle rivelazioni dei collaboratori di Giustista.
Fioravanti e Mandro dei Nar, ecco i due nomi. E vengono chiamati a rispondere così come Ciavardini.  I Nar sono sganciati dalla destra storica. Uccidono Amato il magistrato che indagava sull’eversione Nera.
Bombe, servizi segreti, Nar. Un mix terribile.
Licio gelli maestro della Propaganda2
Fondatore delle premesse per la costruzione di un potere occulto. Con un’azione più sottile di un golpe… Che può distruggere la democrazia dall’interno. O dare un nuovo ordine alle cose, secondo un disegno prestabilito.
Lui era collaboratore delle SS.
Imprenditore nel tessile. Mandata la finanza in provincia di Arezzo, nella sua azienda, da li trovato le liste della P2.  E i documenti scottanti di affari, operazioni, controllati dal sistema P2.
962 nomi tra ministri, parlamentari, banchieri, magistrati, politici, generali, servizi segreti… Etc
E Gelli che ha depistato la verità sulla strage di Bologna.
E i sospettati erano tutti nella loggia della P2 di Licio Gelli.
19. 1. 1987 inizia il processo sulla strage della stazione di Bologna.
9 marzo, nel vivo del processo sopravvissuti e parenti delle vittime sono li. Presenti.
La bomba esplosa tocca il mondo. In quanto i viaggiatori erano Cinesi. Inglesi. E molti altri.
I Nar nel processo si dichiarano innocenti.
Confessano vittime e violenze in altri atti.
Ma negano la bomba di Bologna.
Un processo di 8 anni. E con le pronunce della corte di cassazione verranno condannati all’ergastolo.
Ciavardini 30 anni. Come esecutore.
Sarà dato l’ergastolo anchea Cavallini per concorso in Strage.
10. 2. 2020 un nuovo processo parla dei mandanti: Gelli, Ortolani, D’Amato, Tedeschi. Presunti mandanti.
Il Processo si apre però ai vivi:
19. 5. 2020 I vivi Spella, Segatelli e Catracchia e Paolo Bellini ex primula nera di avanguardia nazionale. Vicino a stato e mafia.
Da frame, filmato da un turista, e rimasto nascosto per anni, si nota un uomo riccio e con i baffi che si allontana.. Sembrerebbe Bellini.
Lui si dichiara innocente, la moglie conferma il suo alibi. Poi da ex.. Lo accusa riconoscendolo in quell’uomo.
In foglietto trovato addosso a Gelli reca la scritta: ‘Bologna’, é porta alla pista di quei soli. 5 milioni di dollari provenienti dal crac della Banca Ambrosiana, tutti appuntati. E forse dati ai Nar come anticipo.. oltre ai ritrovati movimenti sui conti svizzeri
forse è un documento chiave da mettere agli atti. Per scoprire i mandanti.
La Russia l’America e la guerra fredda.
La strage di Bologna é un momento clou delle stragi della tensione come negli anni ’70.
E strage o evento di strategia di chi fa avvertimenti e messaggi?
È allora perché Bologna…
Perché é uno snodo.. Primo sabato d’estate..
Considerata città amministrata dal partito comunista.
Sono. Passati 40 anni. Ma è ancora un segreto.
Un segreto di Stato.
Quello italiano.













Pubblicato da annaluanatallarita

Scrittrice, cantante jazz, filosofa antropologa. Artista e designer. Anna Luana è la figura rinascimentale dell'artista a tutto tondo.Curiosa delle sfaccettature umane, ne ha intervistato, scovato ed elaborato le potenzialità i segreti le eccentricità, le normalità e le naturalità. Docente universitaria a Lisbona, è docente a contratto anche nelle scuole italiane secondarie superiori, per varie discipline, (lettere classiche, filosofia, design, musica..) quest'anno a Milano. Philosophy Doctor, ha conseguito il primo dottorato di ricerca con una tesi sulla volontà di potere e le sue manifestazioni sociali architettoniche e di design. Plurilaureata è un intellettuale e tutto tondo, italo portoghese, viaggiatrice e attenta, analista politologa della società contemporanea. Il Suo ultimo libro: Il potere del potere, tratta delle tematiche del potere e delle sue manifestazioni materiali, a dicembre sarà in uscita il nuovo libro sul : potere della comunicazione. Non si fa mancare le produzioni artistiche, infatti nel 2019 esce il suo 6 disco di jazz: Eva, con liriche scritte e composte da lei e magistralmente suonate da i musicisti A.Rea D.Rosciglione L.De Seta. e un un singolo pop, con video di domenique Carbone: La notte imprevedibile.oltre a mostre fotografiche e pittoriche. www.annaluanatallarita.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: